Nei tempi moderni, quando la comprensione delle credenze egiziane è informata dalle fonti egiziane originali, la storia continua a influenzare e ispirare nuove idee, dalle opere di finzione alla speculazione accademica e ai nuovi movimenti religiosi . L'effetto del mito di Osiride sulla cultura egizia era maggiore e più diffuso di quello di qualsiasi altro mito. Il nuovo re esegue riti funerari per suo padre e offre offerte di cibo per sostenerlo, spesso incluso l'Occhio di Horus, che in questo caso rappresenta la vita e l'abbondanza. Osiride diventa la prima mummia e gli sforzi degli dei per ripristinare il suo corpo sono la base mitologica per le pratiche di imbalsamazione egiziane, che cercavano di prevenire e invertire il decadimento che segue la morte. Il giudice in questo processo potrebbe essere Geb, che, in quanto padre di Osiride e Set, deteneva il trono prima di loro, o potrebbe essere gli dei creatori Ra o Atum, i creatori della regalità. Alla fine del XX secolo, Griffiths si concentrò sulla rappresentazione incoerente di Horus e Set come fratelli e come zio e nipote. Il mito di Osiride è la storia più elaborata e influente nell'antica mitologia egizia.Riguarda l'assassinio del dio Osiride, un re primordiale d'Egitto, e le sue conseguenze.L'assassino di Osiride, suo fratello Set, usurpa il suo trono.Nel frattempo, la moglie di Osiride, Iside, ripristina il corpo di suo marito, permettendogli di concepire postumo il loro figlio, Horus. A volte Set viene costretto a portare il corpo di Osiride alla sua tomba come parte della sua punizione. Il mito di Osiride era profondamente influente nell'antica religione egizia ed era popolare tra la gente comune. Alcuni di questi ultimi testi rituali, in cui Iside e Nefti lamentano la morte del fratello, furono adattati in testi funerari. Attraverso questi scritti, il mito di Osiride persisteva dopo la perdita della conoscenza della maggior parte delle antiche credenze egizie, ed è ancora ben noto oggi. Il mito di Osiride. Più di recente, l'egittologa Rosalie David sostiene che Osiride originariamente "personificava la rinascita annuale degli alberi e delle piante dopo l'inondazione [del Nilo]". Queste fonti forniscono anche una quantità insolita di dettagli. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Una delle spiegazioni più note per queste discrepanze fu proposta da Kurt Sethe nel 1930. La versione ellenistica del suo mito, che tuttavia trova conferma nelle allusioni dei testi iscritti sulle piramidi, lo dà come buon re d’Egitto, ucciso e fatto a pezzi dal fratello Seth. Seth però non era tranquillo . Tuttavia, nella teologia menfita, Geb, in qualità di giudice, prima suddivide il regno tra i ricorrenti e poi si inverte, assegnando il controllo esclusivo a Horus. Anche altre divinità assumono ruoli importanti: Thoth agisce spesso come conciliatore nella disputa o come assistente del giudice divino, e in "Contendings" Iside usa il suo astuto e magico potere per aiutare suo figlio. Iside può usare i suoi poteri magici per salvare suo figlio, oppure può supplicare o minacciare divinità come Ra o Geb, così lo cureranno. Nei testi rituali tardivi, il conflitto è caratterizzato come una grande battaglia che coinvolge i seguaci riuniti delle due divinità. impressioni occidentali dell'antico Egitto, Portale della religione africana tradizionale, licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike, Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 Unported License, Questa pagina è stata modificata l'ultima volta il 28 dicembre 2020 alle 14:37, This page is based on the copyrighted Wikipedia article. Questa storia trasmette un messaggio morale secondo cui i poveri possono essere più virtuosi dei ricchi e illustra la natura giusta e compassionevole di Iside. Molto più tardi, alla fine della Seconda dinastia (2890-2686 aC circa), re Peribsen usò l' animale Set per scrivere il suo nome serekh , al posto del tradizionale geroglifico falco che rappresenta Horus. Le due storie sono state unite nell'unico mito di Osiride qualche tempo prima della scrittura dei Testi delle Piramidi . Rispondi Salva. Gli elementi principali della storia, come la morte e la restaurazione di Osiride e il conflitto tra Horus e Set , compaiono nelle espressioni dei Testi delle Piramidi. Nell’antico Egitto, il dio la cui morte e risurrezione venivano celebrate ogni anno con alternarsi di dolore e di gioia, era Osiride, la più popolare delle divinità egiziane, e vi sono forti ragioni per classificarlo in uno dei suoi aspetti con Adone e con … L'immagine della dea che tiene in braccio il suo bambino era usata in modo prominente nella sua adorazione, ad esempio nei dipinti su tavola che venivano usati nei santuari domestici a lei dedicati. Classificazione-alida. 1 risposta. Il mito di Osiride raggiunse la sua forma di base nel o prima del XXIV secolo aEV. Il racconto coerente di Plutarco, che tratta principalmente di questa parte del mito, differisce per molti aspetti dalle note fonti egiziane. Fu a una sacerdotessa greca di Iside che Plutarco scrisse il suo racconto del mito di Osiride. Nel Nuovo Regno, quando la morte e il rinnovamento di Osiride furono associati alle inondazioni annuali del Nilo che fecondò l'Egitto, le acque del Nilo furono equiparate alle lacrime di lutto di Iside o ai fluidi corporei di Osiride. Attraverso il lavoro di scrittori classici come Plutarco, la conoscenza del mito di Osiride fu preservata anche dopo la metà del primo millennio d.C., quando la religione egizia cessò di esistere e la conoscenza dei sistemi di scrittura originariamente usati per registrare il mito andò perduta. Rifiutò perciò di tornare a vivere sulla Terra e scelse di diventare signore dei morti, lasciando il regno dei vivi a suo figlio e vendicatore Horus. Stefano S 698 views. Set ha un baule elaborato realizzato per adattarsi alle misure esatte di Osiride e quindi, a un banchetto, dichiara che darà il baule in regalo a chiunque si trovi al suo interno. Seth, suo fratello, geloso dell'amore di Iside per suo marito, … In particolare, il mito trasmette un "forte senso di lealtà e devozione familiare", come disse l'egittologo J. Gwyn Griffiths , nei rapporti tra Osiride, Iside e Horus. Attraverso i testi magici di guarigione, i suoi sforzi per guarire suo figlio vengono estesi per curare qualsiasi paziente. bello, ma poteva essere riassunto meglio. Esso è narrato sia nelle iscrizioni sui templi egizi, sia nel testo Iside e Osiride, scritto da Plutarco. Flipped classroom – L’imbalsamazione nell’Antico Egitto – Progetto Ipazia. Si credeva che ogni nuovo re rinnovasse maat dopo la morte del re precedente, proprio come aveva fatto Horus. Iside, non rassegnata, si mise in camino alla ricerca dei miseri resti; ritrovati i vari pezzi, li raccolse e magicamente li rimise insieme fasciandoli con strisce di tessuto di lino. 7 anni fa. Scuola dell'infanzia, primaria e secondaria di I grado, Istruzione, educazione, tecnologia e didattica - unascuola.it 2010. Così il dio della regalità diventa l'incarnazione del suo regno. Osiride é la Divinità in cui é l'uomo comune ad aspirare ad indentificarsi. Da allora in poi, Osiride è profondamente coinvolto nei cicli naturali di morte e rinnovamento, come la crescita annuale dei raccolti, che sono paralleli alla sua stessa resurrezione. Un altro motivo è che i personaggi e le loro emozioni ricordano più le vite delle persone reali rispetto a quelle della maggior parte dei miti egizi, rendendo la storia più attraente per la popolazione generale. Questa incongruenza persiste in molte delle fonti successive, dove i due dei possono essere chiamati fratelli o zio e nipote in punti diversi dello stesso testo. Iside cercò un posto sicuro in cui partorire e crescere il figlio di Osiride. I casi in cui i combattenti dividono il regno e la frequente associazione della coppia Horus e Set con l'unione dell'Alto e del Basso Egitto, suggeriscono che le due divinità rappresentino una sorta di divisione all'interno del paese. Set è strettamente associato alla violenza e al caos. Gli appunti dalle medie, alle superiori e l'università sul motore di ricerca appunti di Skuola.net. Come madre di Horus, Iside era anche la madre di ogni re secondo l'ideologia reale, e si diceva che i re le allattassero al seno come simbolo della loro legittimità divina. Poiché il mito di Osiride è stato utilizzato in una tale varietà di modi, le versioni spesso sono in conflitto tra loro. Nel frattempo, Iside cerca il corpo di suo marito con l'aiuto di Nefti. Le origini di Osiride sono molto dibattute e anche le basi del mito della sua morte sono alquanto incerte. È un secondo figlio prematuro e debole, Arpocrate , che nasce dall'unione postuma di Osiride con Iside. Osiride era il re dell'Egitto, gemello di Iside, che era anche la sua amorevole sposa. La tradizione egiziana e le prove archeologiche indicano che l'Egitto era unito all'inizio della sua storia quando un regno dell'Alto Egitto, a sud, conquistò il Basso Egitto a nord. La sconfitta di Set diventa evidente quando questo seme appare sulla sua fronte come un disco d'oro. Un incantesimo ambiguo nei testi della bara può indicare che Iside è impregnata di un lampo, mentre in altre fonti, Iside, ancora in forma di uccello, ventila il respiro e la vita nel corpo di Osiride con le sue ali e si accoppia con lui. Gebb, dio della terra, e Nut, dea del cielo, diedero alla luce due figli, Osiride e Seth, e due figlie, Iside e Neftis. Osiride portò la civiltà agli uomini, insegnò loro come coltivare la terra e produrre il vino e fu molto amato dal popolo. Iside e Osiride formano la coppia divina più famosa della religione egizia. Se è così, devono aver iniziato a fondersi in un'unica storia al tempo dei Testi delle Piramidi , che collegano vagamente quei segmenti. Osiride é la forza della Natura che muore e si risveglia. Molti egittologi hanno adottato questa spiegazione. Il mito di Osiride ha contribuito alla frequente caratterizzazione di Set come un dio distruttivo e dannoso. L'origine della grande popolarità di questa divinità è racchiusa nel mito, di seguito riassunto. Il mito di Osiride è stato frammentariamente tramandato dai testi delle piramidi (2480-2190 ca.) Questi testi, composti da diversi incantesimi o "enunciati", contengono idee che si presume risalgano a tempi ancora precedenti. Spesso, Horus e Set dividono il regno tra di loro. Per diffondere la civiltà su tutta la Terra, Osiride, nel ventottesimo anno del suo regno, compì un lungo viaggio. Caratterizza vividamente le divinità coinvolte; come dice l'egittologo Donald B. Redford , "Horus appare come una figura fisicamente debole ma intelligente simile a Puck, Seth [Set] come un buffone uomo forte di intelligenza limitata, Re-Horakhty [ Ra ] come un giudice prevenuto e imbronciato, e Osiride come un burbero articolato con una lingua acida. " Entrambe le divinità avevano diversi centri di culto in ogni regione, e Horus è spesso associato al Basso Egitto e Set con l'Alto Egitto. Il mito di Osiride, divenuto nel corso dei secoli la leggenda nazionale egizia, è il risultato della fusione di molte varianti, appartenenti a vari luoghi e ad epoche diverse. In ogni caso, il ripristino della totalità dell'Occhio di Horus rappresenta il ritorno della luna alla piena luminosità, il ritorno della regalità a Horus e molti altri aspetti di maat . In "Contendings", Thoth prende il disco e lo posiziona sulla propria testa; altri resoconti implicano che lo stesso Thoth sia stato prodotto da questa nascita anomala. La sua morte e il suo restauro, quindi, si basavano sulla morte annuale e sulla ricrescita delle piante. I centri di culto di Osiride in tutto il paese affermavano che il cadavere, o particolari pezzi di esso, erano stati trovati vicino a loro. Iside, dea dell'amore, sin da quando erano insieme nel ventre materno amava Osiride e i due, dopo la … 11:32. Tracce delle tradizioni indipendenti sono rimaste nelle contraddittorie caratterizzazioni del rapporto dei combattenti e in testi estranei al mito di Osiride, che fanno di Horus il figlio della dea Nut o della dea Hathor piuttosto che di Iside e Osiride. Nel frattempo, gli studiosi di religione comparata hanno criticato il concetto generale di "dèi morenti e nascenti", o almeno l'assunto di Frazer che tutti questi dèi si adattino strettamente allo stesso modello. Pertanto, l'uccisione di Osiride simboleggia la lotta tra l'ordine e il disordine e l'interruzione della vita con la morte. Nel primo racconto di questo episodio, in un frammentario papiro del Regno di Mezzo, l'incontro sessuale inizia quando Set chiede di fare sesso con Horus, il quale concorda sulla condizione che Set darà a Horus alcune delle sue forze. Gli egiziani credevano che le parole scritte avessero il potere di influenzare la realtà, quindi evitavano di scrivere direttamente su eventi profondamente negativi come la morte di Osiride. Gli incantesimi sono noti da copie di papiro, che servono come istruzioni per rituali di guarigione, e da un tipo specializzato di stele di pietra inscritta chiamata cippo . Quando fu la volta di Osiride di provare, i seguaci di Seth posero il coperchio sul sarcofago e lo sigillarono, rinchiudendovi il dio; poi lo gettarono nel Nilo, facendolo annegare. I rituali in entrambi questi festival rievocavano elementi del mito di Osiride. Nelle incoronazioni reali , i rituali alludevano alla sepoltura di Osiride e gli inni celebravano l'ascesa del nuovo re come l'equivalente di quello di Horus. In epoca tolemaica (305-30 aEV), Khoiak includeva anche la piantagione di semi in un "letto di Osiride", un letto di terra a forma di mummia, che collegava la risurrezione di Osiride con la crescita stagionale delle piante. Questa prova ha portato a supporre che la Seconda dinastia abbia visto uno scontro tra i seguaci del re di Horus e gli adoratori di Set guidati da Peribsen. Questo posto è chiamato Akh-bity , che significa "boschetto di papiri del re del Basso Egitto " in egiziano . Nei rituali di offerta del tempio, il sacerdote officiante assumeva il ruolo di Horus, i doni alla divinità divennero l'Occhio di Horus e qualsiasi divinità ricevette questi doni fu momentaneamente equiparata a Osiride. L' iconografia di Iside in questi dipinti ricorda da vicino e potrebbe aver influenzato le prime icone cristiane di Maria che tiene Gesù . La sua nascita è collegata al mito di Osiride e Iside; secondo la leggenda, Osiride venne ucciso da suo fratello Seth con l’inganno ma Iside – che ne era perdutamente innamorata – si fece aiutare da sua sorella Nefti per ritrovarne il corpo. Nel frattempo, la moglie di Osiride, Iside, ripristina il corpo di suo marito, permettendogli di concepire postumo il loro figlio, Horus . Si muove tra esseri umani comuni che non sono consapevoli della sua identità e chiede aiuto a queste persone. Questa trasformazione è stata stimolata più dalla sua associazione con terre straniere che dal mito di Osiride. La rivalità di Horus e Set è rappresentata in due modi contrastanti. Un'altra fonte importante è la teologia menfita , una narrativa religiosa che include un resoconto della morte di Osiride e la risoluzione della controversia tra Horus e Set. Le prime menzioni del mito di Osiride si trovano nei Testi delle Piramidi , i primi testi funerari egizi , che apparvero sulle pareti delle camere funerarie nelle piramidi alla fine della Quinta dinastia , durante il 24 ° secolo aC. La decisione divina che Set ha torto corregge l'ingiustizia creata dall'omicidio di Osiride e completa il processo della sua restaurazione dopo la morte. Dagli anni '70, tuttavia, gli egittologi hanno concluso che il testo risale al più presto al Nuovo Regno. Il motivo di Iside e Nefti che proteggeva Osiride o la mummia del defunto era molto comune nell'arte funeraria. Gli scritti greci e romani , in particolare su Iside e Osiride di Plutarco , forniscono maggiori informazioni ma potrebbero non riflettere sempre accuratamente le credenze egizie. Il pene di un personaggio viene mangiato da un pesce, che in seguito muore e viene resuscitato. Lv 5. Dice che "l'origine del mito di Horus e Seth si perde nelle nebbie delle tradizioni religiose della preistoria". Osiride (gr. Questo episodio, che non è noto da fonti egiziane, fornisce una spiegazione eziologica per un culto di Iside e Osiride che esisteva a Biblo al tempo di Plutarco e forse già nel Nuovo Regno. Lui e Horus erano spesso giustapposti nell'arte per rappresentare principi opposti, come il bene e il male, l'intelletto e l'istinto, e le diverse regioni del mondo che governano nel mito. Iside poi trova e seppellisce ogni pezzo del corpo di suo marito, ad eccezione del pene, che deve ricostruire con la magia, perché l'originale è stato mangiato dai pesci nel fiume. L’uomo, fin dalla remota antichità, ha visto morire se stesso e gli altri, e non poteva non chiedersi che seguito accadesse alla nostra fine. Il dio Ra, udendo i lamenti di Iside, mandò sulla terra il dio Anubi, che avvolse in bende il corpo di Osiride, dopo averne ricomposto le membra fatte a pezzi da Seth, e gli diede sepoltura.