Tommaso. Un saluto dott. Per tornare a fare lo sport che ami o semplicemente vuoi riprendere la vita di tutti giorni, senza avere la paura di bloccarti nuovamente, è indispensabile fare degli esercizi posturali mirati a eliminare le cause che hanno provocato l’ernia. L’ernia del disco è una patologia che dopo i 40 anni colpisce una persona su due. In settimana dopo anni che vado da chiropratico e posturilogo mi hanno consigliato una risonanza. Certo, subito mi sono sentito meglio, ma poi il problema a respirare e il dolore sono tornati dopo pochi giorni. Detta così può sembrare brutto ma in realtà vuol dire che il suo problema ora non è più legato all’ernia in se e lo specialista ha detto che l’ernia non è da operare. Se vuole può contattarmi in privato riempiendo il modulo dei contatti che trova nel blog, così posso darle un opinione più appropriata al suo problema. Le parole sanno ferire, san tagliare armi (questa situazione va avanti da mesi), specifico che è il piede a destra e anche l’EMG ha visto solo a destra il problema, Ciao, il dolore potrebbe essere anche di natura muscolare, dovuto a posture sbagliate, traumi (distorsioni, fratture agli arti inferiori), a sovraccarico muscolare… Nannini Buonasera Gabriele, purtroppo l’ernie e le protusioni discali non sono legate all’età, ma da quanto sono stressati i dischi vertebrali. Mi disturba anche l intestino causandomi dolore. Qualche consiglio da darmi in merito alla mia situazione? Facciamo che non ti ho visto Io che non so se ce l'ho fatta o ce la farò mai Classificazione dell’ernia del disco lombare: A disco protruso, B prolassato, C estruso, D sequestrato o frammento discale libero Quali le conseguenze dell’ernia del disco. Di dimagrire sto praticamente facendo in oadtp al di suddiviso.ma se no riesco a fare movimento .camminare .se cammino 200metri mi blocco .sto veramente sclerando. sono un uomo di 30 anni alto 1.95 peso 85kg, gioco a basket a livello agonistico da sempre e Ciao Miriam, hai ragione, provvedo subito a sistemarlo. Il giorno prima di rinascere era il mio Natale La tecnica cambia, infiltrazioni dopo iniezione epidurale e inserimento dell’ ago nel disco tramite l’ausilio della tac…..premetto che ho la fobia degli aghi, nn li guardo nemmeno, questa terapia mi provoco molta ansia. Male male male yeh Era stato visitato da vari ortopedici, aveva fatto varie sedute di fisioterapia, senza successo. Come accennavo sono 12 anni che ho questo problema. Può darmi qualche consiglio? Grazie, Salve Veronica, la miglior cosa da fare nel tuo caso vista la precedente operazione è capire qual è la vera causa dei tuoi sintomi, spesso la colpa non è solo dell’ernia ma sono altri i fattori che causano dolore, come cicatrici, muscoli, cattive posture, ecc…. Buonasera Davide, potrai convivere tranquillamente con il tuo problema l’importante che tu faccia anche una buona rieducazione motoria in modo da eseguire i movimenti senza compensi posturali. Ti consiglio di fare la squadra al muro e vedi se il problema migliora, altrimenti ti consiglio di rivolgerti ad un bravo osteoapata. Salve sono Marta…aiuto!! Ecco perché è fondamentale capire prima la causa del problema e gli squilibri muscolari e dopo impostare la terapia e gli esercizi mirati per risolvere il problema. Io le consiglio di andare da un bravo osteopata. Prova a pensare ogni volta che ti sei tagliato o sgraffiato, la tua ferita si è richiusa lasciando una piccola cicatrice. Mi hanno diagnosticato l’ernia…oddio sono spacciato soffrirò per sempre di mal di schiena! Dalla tua descrizione il dolore non sembra essere causato da un’ernia o una protusione, ma penso sia più un problema articolare o muscolare. Ho 35 anni e da 2 convivo con un ernia L5-S1 e di recente una L2-L3. Probabilmente il tuo problema non è di competenza medica ma è possibile che sia un problema posturale. Le mie speranze nella possibilità di risoluzione naturale di questa ernia e dei problemi legati le sembrano ragionevoli? Da pochi giorni in seguito ad episodi di “colpo della strega” avuti nel prendere in braccio mia figlia, ho fatto una rm scoprendo un ernia L4-L5 e un inizio di ernia tra L5-S1… da quel momento ho iniziato ad avere il terrore di allenarmi, fare verticali o comunque di inarcare L schiena come ero solita fare. Non entro in merito agli strumenti laser, tecar, magnetoterapia, ecc… perché sono strumenti, ma se non sono usati in modo corretto non fanno nulla anzi spendi soldi e basta. Le frasi più belle di Ernia da leggere e condividere con chi vuoi tu - MTV Testi e Canzoni Per il resto passo il mio giorno facendo stretching. Accedi Registrati. Grazie per la veloce risposta. Due anni fa dopo uno sforzo normale, inizio ad avere problemi dolori, nn riesco a camminare x i dolori toracici e scopro con un RM di avere D5-D6-D7-D8 fratturate e calcificate. INIZIA ORA! Gemelli TUTTI I TESTI. A distanza di quasi 18 mesi la pazienza un po’ latita. Puoi tornare a fare sport, però ti consiglio di fare esercizi mirati per curare la causa dei tuoi problemi. Buonasera ho 36 anni ed ernia espulsa migrata e frammentata L5 S1, uscita circa un mese e mezzo fa, dolori lancinanti per cinque giorni poi via via a migliorare, ho fatto infiltrazione radicolare che mi ha dato beneficio immediato. Io sono disperato e temo di avere avuto una condanna a vita… forse non tanto nel condurre una vita normale,ma se penso alla mia grande passione: il ciclismo. Buonasera dott. Questa affezione consiste nella rottura di un disco vertebrale che, aprendosi, causa la fuoriuscita di materiale discale che va a comprimere i nervi della colonna vertebrale circostanti. La vera differenza la fa liberare il corpo dai blocchi e imparare a fare i movimenti senza usare i ‘compensi’. La rm ha rilevato Ernie lombari in l4l5 e l5s1 che a distanza di 12 mesi si sono sensibilmente ridotte. In l4/l5 piccola ernia centrale con segni di fissurazione dell’anulus nell’ambito di un bulging discale posteriore. Ho troppi dubbi, non mi sento sicura. Riposo assoluto per 3 mesi, fisioterapia in acqua. Grazie, Infatti non ti hanno detto cosa sta provocando il tuo dolore…. Inoltre pare che ci sia assenza di lordosi lombare. Come mi devo comportare? Ti faccio un esempio, immagina di avere la ruota dell’auto forata. Io che alla fine faccio i conti e non so dove vado Io che non so se ce l'ho fatta o ce la farò mai Mi sono rivolta ad un professore che è fisiatra ed osteopata, contrario alle operazioni e ad inutili esami diagnostici. Quindi bisogna capire l’origine del tuo dolore. Io che non so se ce l'ho fatta o ce la farò mai Il canale spinale è ampio; non compressioni patologiche sull’astuccio durale. Ridotto per spessore e disidratato il disco intersomatico. Prima blocco del bacino e poi sciatalgia per fortuna senza interessare le dita dei piedi questa volta. Ho letto tutti i vari commenti precedenti al mio, mi consiglia di contattare un osteopata o un altro professionista? Fatta dopo una settimana terapia antalgica per 6 giorni. Buongiorno dott. Altrimenti è come voler centrare un bersaglio al buio. Sinceramente non vorrei operarmi. Quello che posso dirle è che il dolore in fase acuta in genere è infiammatorio quindi un anti infiammatorio le allevia il dolore. Quando ho ricevuto il risultato della risonanza magnetica ho contattato un neurochirurgo che mi ha dato una cura a base di cortisone per far disidratare l’ernia e guadagnare del tempo in questo periodo di quarantena, per operarmi una volta passato questo periodo, a detta del dottore l’ernia è troppo grande e il dolore mi sarebbe tornato. Conservato l’allineamento delle pareti vertebrali posteriori. Nulla. Gioco a calcio da quando ho 5 anni e ora ne ho 34 e faccio elettricista. Il mio piede si flette e ho poco formicolio. L’ernia del disco è una patologia che dopo i 40 anni colpisce una persona su due. A tal proposito gli svantaggi dell’intervento chirurgico per eliminare l’ernia sono: Operandoti avrai un solo vantaggio che eliminerai il dolore nel breve termine. Buonasera Arianna, è molto probabile che il dolore alla schiena sia dovuto al fatto di essere stata seduta a studiare… Grazie mille!! La ringrazio per il tempo che vorrà dedicarmi. Poi mi è stata riscontrata un’ ernia discale a livello l5 s1, con stenosi vertebrale a livello l4 -l 5. In attesa del risultato della risonanza magnetica lamentavo dolore al nervo sciatico e al polpaccio e così la fisiatra mi ha suggerito delle sedute di terapia tecar, miorilassanti, antiinflamatori e integratori, aiutandomi molto per il dolore acuto. Quando parlo di equilibrata NON intendo che devi essere rimesso dritto, ma che il tuo corpo si muova in modo più corretto SENZA TENSIONI. La ginnastica posturale che lei consiglia ad altri pazienti va bene anche da infortunato o devo aspettare di guarire? Ho una possibilità di ritornare a stare bene? Se hai perdita di forza. Non ho perso forza al piede e ho ancora la sensibilità, ma il problema e che a tavola riesco a stare seduto 5 minuti e poi devo stare in piedi e in macchina non riesco più a stare, nel senso che anche facendo pochi km, sento il dolore in tutta la gamba, ma soprattutto quando scendo e mi metto in piedi non riesco più a camminare per 20 minuti perché sento dei dolori al gluteo. grazie e complimenti. dopo l’intervento il tuo problema non sarà risolto, ma avrai bisogno comunque della ginnastica posturale per eliminare la vera causa dell’ernia. Ho avuto un episodio di infiammazione importante del nervo sciatico a maggio 18. Buonasera, le consiglio di scoprire e lavorare sulla causa del suo dolore. L’ozonoterapia come la valuta per ridurre l’ernia più velocemente che con il solo riposo? Però se certi esercizi ti danno dolore ti consiglio di evitarli e magari farti seguire da un professionista in modo che ti indichi gli esercizi corretti per risolvere il tuo problema. Se hai la mamma fisioterapista fatti seguire da lei dovrebbe avere le competenze per migliorare e gestire le problematiche di ernia. Buongiorno Paolo, un disco sottile e disidratato, comporta un avvicinamento delle vertebre e perde la sua funzione di ammortizzatore. Quello che farei io è sentire il parere un bravo osteopata per vedere se ci sono tensioni posturali da eliminare e vedere se dopo 2-3 sedute c’è un miglioramento. La gravidanza potrebbe addirittura essere benefica in quanto aumenta l’elasticità dei tessuti e se il tuo dolore dipende da tensioni muscolari potresti trarne beneficio. crea instabilità tra le vertebre lombari, perché durante l’operazione viene tagliato il legamento giallo, un legamento fondamentale per mantenere stabili le vertebre. Testo Fuoriluogo Ernia Madame. Non sono grandi e non mi causano perdita di sensibilità o dolore cronico al nervo sciatico o crurale ma mi comportano dei blocchi improvvisi a livello lombare, in alcuni casi molto violenti e soprattutto in momenti in cui non sto svolgendo sforzi particolari, cosa che mi lascia a letto per giorni a suon di punture. Il Report gratuito puoi scaricarlo compilando il modulo che trovi in alto a destra, di fianco al titolo dell’articolo. Secondo te ho speranza di guarire senza fare intervento? Basso ventre ? 2. Contare le lancette dura meno del previsto Il mio consiglio è di farti vedere da un bravo osteopata. Graziev Lo yoga mi sta aiutando molto ma forse tutto ciò che implica i legamenti i avanti sembrano funzionare ! Grazie, Buongiorno Marco, dalla tua descrizione il dolore non sembra dovuto alla profusione ma ad un problema muscolare…. Vorrei sapere da Lei se le terapie di laser e ipotermia sono realmente utili per superare il mio problema. Oppure una stabilizzazione colonna … so solo k così con posso continuare ..non riesco più a fare nulla. L’ortopedico mi ha detto semplicemente che ho un’ernia del disco. Buonasera Paolo, nel dolore cronico cioè dai 3 mesi in poi, il dolore non dipende solo dall’ernia ma anche dagli adattamenti posturali e dai muscoli. Salve dott. A Lei chedo: dopo quanto tempo é possibile rivolgersi all’osteopata e cominciare a fare ginnastica personalizzata? Buonasera Andrea, gli esercizi vanno fatti in base alla tua postura e alle tue limitazioni di movimento e debolezze muscolari. Non le dico della fase acuta del dolore durato circa 3 mesi. Buonasera Massimo, per quanto riguarda l’ozonoterapia non tutti ne traggono beneficio. In effetti non esiste nulla per curarti .