N. Episodi: 100/100 Episodi in streaming disponibili: Ita: 70 Stato Opera: Conclusa . Quando Ninfabel si accorge che nel villaggio cresce il malcontento, prima che la situazione precipiti induce Grande Puffo a pensare che per lui sarebbe meglio avere sempre al fianco qualcuno che cucini, tenga in ordine il laboratorio, gli faccia dei massaggi e gli dia carezze e baci. I quattro amici si avventurano tra i crepacci per recuperarla e finiscono in una caverna dove scorgono una stanza misteriosa che sembra abbandonata dar centinaia di anni. Durante la notte Grande Puffo riesce a rintracciare i tre prigionieri e a liberarli, ma ancora una volta la curiosità di Curiosone li mette nei guai facendo svegliare le sorelle streghe che imprigionano tutti in un cestino ed assieme a loro partono per Yore a cavallo della loro scopa. Numerosi sono gli errori di puntata: Puffi che spiano dentro casa di Burlone sono sei, ma quando lui esce fuori di casa diventano cinque. Individuato lo scrigno che lo contiene, Curiosone si precipita ad aprirlo, ma la potente magia contenuta al suo interno stordisce Grande Puffo, mentre Gargamella li raggiunge assieme alle due streghe che nel frattempo si sono liberate. I suoi amici si fanno beffe di lui e Grande Puffo chiede spiegazioni. Curiosità: Inventore appare senza salopette mentre Grande Puffo legge la pergamena, mentre Birba ha spesso il taglio sull'orecchio sbagliato. i puffi sono i cartoni animati europei piu' venduti nel mondo. Inoltre si scopre che il mostro visto prima dai Puffi è in realtà un cammello con un occhio artificiale, che non è altri che lo smeraldo desiderato da Baldassarre. Trama: Grande Puffo capisce che Baby Puffo avrebbe bisogno della fatina dei denti che non ha più visto da 300 anni. Grande Puffo è assente perché in visita dall'amico Melchiorre, e gli altri Puffi si lasciano abbindolare dalle parole del truffatore che in cambio del tonico chiede ad ognuno di essere ripagato con ciò che producono. Lì l'uovo si schiude e ne esce un piccolo animaletto peloso con una stella sulla fronte ed un odore nauseante. Nell'adattamento italiano Sciattoso sembra non riconoscere la sua mosca Vola Vola che chiama addirittura puffzanzara (a differenza dell'originale in cui la saluta correttamente dicendole"Hi Fly"). Ninfabel (Flowerbell nell'originale), una piccola ninfetta dei boschi sua prigioniera si offre di aiutarlo in cambio della libertà e dopo essersi avvicinata ai Puffi, finge di essersi fatta male alle ali e si fa ospitare per la notte in casa di Grande Puffo che chiama affettuosamente "barbino", mentre da lontano il corvo di Balthazar la sorveglia. Solfami riconosce alle sue spalle uno dei rapitori che viene indicato come Dimitri, il consigliere che ha governato in sua vece. I Puffi corrono ad avvisarlo della presenza di un grosso drago che però li assale subito, finché non sarà proprio Gastone a trarli d'impaccio svelando di aver fatto amicizia col grosso animale, che chiama affettuosamente Labbra di Fuoco e che è l'unico a gradire la sua zuppa maleodorante. Poco più tardi arriva Gargamella, convinto da Madame Lavinia di trovare oro e gioielli come dote della figlia di un barone. Nell'adattamento italiano Cloridrite viene chiamata Cloridris, dopo essere stata chiamata Megeride nella stagione precedente e Clorinda nell'epidodio "Una festa per Brontolone" di poco precedente. Grande Puffo ha un orecchio bianco quando scopre che Puffetta è stata catturata. Lo stesso fa con Brontolone a cui chiede di consegnare la missiva. Infine fa la sua prima apparizione nella serie la Strega del Mare. Trama: Mentre un fratellino e una sorellina attraversano la foresta assieme al nonno sulla loro slitta, Gargamella decide di rovinare il Natale ai Puffi che stanno addobbando il villaggio. Anche gli episodi successivi che li vedranno protagonisti saranno ispirati dalle storie originali in cui però i Puffi non sono sempre presenti, mentre nei cartoni animati viene aggiunto un ruolo per loro in ogni puntata. Il pacco esplosivo che Burlone dà a Solfami per la prima volta è rosa e non giallo. Inoltre anche il carro dei pompieri è un po' diverso rispetto a quello dell'episodio: è sempre ricavato da una grande pentola che però è di metallo e non di terracotta, ha il coperchio, la campanella, l'ascia, gli scalini laterali e poggia su una base di legno anziché direttamente sulle ruote. Curiosità: Il carretto su cui dorme Pigrone diventa molto basso quando Forzuto lo fa scendere e subito dopo appare completamente vuoto rendendo inverosimile il fatto che il Puffo vi stesse sdraiato in cima senza niente sotto. Johan si ribella subito alla vista della gabbia che li rinchiude e chiede spiegazioni. Quando incontra Stonato, incapace di completare il suo spartito, lo aiuta con la magia, ma in cambio gli chiede di firmare un misterioso contratto. Quattrocchi però lo buca inavvertitamente e Gargamella arriva presto attratto dalle loro risate. Purtroppo però la ruota fuori controllo sta per travolgerlo quando Sognatore gli salva la vita. Il titolo e la trama richiamano chiaramente il racconto del 1819 di Washington Irving intitolato Rip Van Winkle, in cui un uomo si sveglia dopo 20 anni. Johan, non riconoscendolo, lo scaccia via e lui si addormenta nel bosco. I Puffi che hanno assistito al rapimento di Savina vanno a cercare Johan e Solfami e li conducono al nascondiglio dei rapitori, per liberare la principessa e il bambino, mentre anche la maga li raggiunge e trasforma i cattivi in topi. ... i puffi streaming, i puffi cartoni, i puffi episodi in italiano, i puffi canzone, i puffi sanno, i puffi 3 e i puffi youtube. Grande Puffo, pensando ad una frana decide di risalire il greto del torrente, ma sente Gargamella mentre canticchia il suo piano. Nel frattempo i Puffi utilizzano il suo laboratorio per creare un antidoto con cui far tornare umano Omnibus e riescono a salvarlo in tempo. Nella versione originale Solfami dice di aver mangiato purè di patate a colazione e quando si trasforma in prosciutto dietro di lui si vedono chiaramente patate e pomodori, ancora sconosciuti nell'Europa medievale, essendo stati importati solo dopo la scoperta dell'America. Nel frattempo il cane, lasciato nella stalla di una locanda, ricomincia a parlare durante il sonno e l'oste decide di portarlo dal barone per spillargli un po' di soldi. Brontolone capisce l'antifona e prova a scappare, ma è costretto a collaborare per riportare alla normalità i suoi amici entro il tramonto. Puffetta è dispiaciuta per lui e decide di formare una squadra a parte per loro due. In Italia e in altri paesi europei queste puntate vengono presentate come serie spin-off con una nuova sigla dedicata ai due amici umani. Puffetta vorrebbe conoscere il suo principe azzurro e scrive a Cupido affinché il suo sogno diventi realtà. In città la sua presenza provoca subito una rissa da cui viene salvato dai tre puffettieri che decidono di aiutarlo a sposare Puffetta e lo sostituiscono a Pauroso durante il matrimonio. Il sacco viene sottratto al mago e il contenuto viene sostituito proprio con Birba che lo contagia appena arrivati a casa, mentre Grande Puffo prepara un antidoto per riportare la normalità nel villaggio. Le loro sagome scure si stagliano sul rosso del tramonto e si uniscono in un improvviso bacio finaleǃ. L'avventura in mare verrà ricordata in questa stessa stagione nell'episodio dal titolo "Il Puffo che divenne re". Lo stregone però li manda via e svela le sue vere intenzioni: intende chiamare Gargamella per usare la sua formula che permette di trasformare i Puffi in oro. Solfami prova a liberare la principessa, ma quando la sua faccia viene colpita dallo stesso fascio di luce che sta assorbendo la bellezza di Savina, il cristallo si infrange e il conte si trasforma completamente in corvo. In quello stesso episodio veniva costruita la nave "Puffo del mare", Sea Smurf nell'originale, mentre in questa nuova storia viene varata la Sea Smurf II, erroneamente ed incomprensibilmente tradotta in italiano come "Puffvanity I", diventata in seguito alla mancata rottura della bottiglia "Puffvanity II" nonostante si distingua nettamente il numero II sulla fiancata fin dall'inizio. Trama: Grande Puffo manda un gruppo di Puffi nella foresta a raccogliere le noci stregate, raccomandando di stare alla larga dalla vicina scuola delle streghe (Witch Haven Conservatory nell'originale) dove, proprio in quel momento la maestra (Miss Snarly nell'originale) sta rimproverando la piccola Brenda per essere troppo buona, tanto che le dice di rischiare l'espulsione a meno che non trasformi entro sera un uccello canterino in un pipistrello. Purtroppo però ancora una volta la pietra magica li condiziona mostrando il bel tempo. Trama: Johan e Solfami portano Grande Puffo in mare per aiutarlo a raccogliere alghe, ma la loro nave affonda durante una tempesta. Grande Puffo, Puffetta, Tontolone e Quattrocchi vengono imprigionati in un'ampolla da cui assistono agli esperimenti del mago. Non vedendo più nulla cade nel fiume mentre Quattrocchi a casa sua non ricorda la frese per arrestare la magia e non riesce a fermare la fuoriuscita di porridge, che inonda il villaggio. Anche il personaggio di Madame Barbara è un'aggiunta rispetto al fumetto mentre Savina prende il posto della bionda principessa Anne, nipote del re. Grande Puffo però decide di restituire subito il dono ritenendolo pericoloso, ma Pauroso usa le bolle magiche come scudo con cui sfida i suoi amici e addirittura Bue Grasso. In questo specifico caso è un vero peccato che la storia non sia stata riproposta all'interno della serie madre, perché rappresenta un tassello fondamentale nell'evoluzione del personaggio di Puffo Meccanico, che tornerà spesso anche nelle stagioni successive. Non sopportando l'amore che si diffonde in quel periodo dell'anno ha preparato per lui il "bacio dell'odio". Curiosità: Nei fumetti il Puffo Vigile del Fuoco è un personaggio a sé e non è Inventore. Per le repliche il titolo fu mutato in "All hallows' eve". Le loro caratteristiche vengono tralasciate anche nella scena finale a tavola, dove Golosone manca completamente. Il mago si offre di curare i Puffi andando bendato al villaggio, ma giunto a destinazione li mette tutti in un sacco. Trama: Grande Puffo è costretto a letto da una forte allergia, mentre fuori il cielo si riempie di fumo. Nella scena del bagno il costume di Grande Puffo cambia più volte colore passando dal rosso al bianco mentre il suo libro è prima viola e dopo verde. La sabbia all'interno però diventa nera. Senza che gli altri se ne accorgano, Baby Puffo scrive per terra il risultato dell'equazione K+E+Y=11 e la porta svanisce. Trama: Il conte Gregor è il nuovo precettore di Savina, ma il suo scopo è solo quello di rapirla. Poco dopo Gargamella termina l'incantesimo, il cielo si oscura e un fulmine colpisce la medaglia che riprende il suo aspetto originario. Nel frattempo Gerardo invita la cugina Savina alla festa per il primo anniversario del suo regno e Johan e Solfami naturalmente la accompagnano. Il suo letto è appoggiato al muro, ma anche se è materialmente impossibile un Puffo spunta da dietro la testata del suo letto. Mordain però si rimangia la parola e ai Puffi non resta che tentare la fuga. Curiosità: In questo episodio Grande Puffo riconta tutti i Puffi che sono ancora 100. 1 decennio fa. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 17 ago 2020 alle 04:17. Tramite uno specchio magico Gargamella appare ai Puffi camuffato con naso e baffi finti e dice loro di aver vinto la visione del nuovo Pufflandia show che potrà essere visto in quello stesso specchio a mezzogiorno. Quando Quattrocchi illustra la sua idea, il gruppo di Puffi che lo ascolta è lo stesso dell'episodio "Lacrime di Puffo" in cui all'estrema destra si scorge di spalle un Puffo con bastone e piuma rossa sul cappello, ovvero Segugio, ancora una volta ridotto a comparsa. Il terzo tentativo di disfarsi del cappello è quello di darlo a un corvo per il suo nido, ma l'uccello se ne libera lasciandolo nelle mani di Gargamella che lo usa come esca e riesce a catturare sei Puffi che tentavano di recuperarlo. Gli mostra la sua macchina puffagrano raccomandandogli di non toccarla, ma appena Quattrocchi resta solo la manomette e la manda in frantumi. Quando Quattrocchi cerca di dare la pozione ai Puffi, Forzuto appare nel gruppo all'improvviso e senza tatuaggi mentre Vanitoso ha il fiore su entrambi i lati del cappello. Intanto i Puffi vedono che l'esercito è tornato e provano ad abbassare il ponte levatoio, ma non hanno la forza sufficiente. Gli episodi vengono trasmessi in America da settembre a dicembre 1982; la stagione termina con un episodio extra intitolato “Un Natale tutto speciale” a cui si aggiunge per San Valentino “Il promesso Puffo”. Inventore allora costruisce un'enorme cucina automatica, ma l'eccesso di cibo prodotto porta presto allo spreco. La strega lo sente russare e sta per avvicinarsi, quando Grande Puffo chiede a Stonato di suonare la sua tromba che la mette in fuga. La stessa scena, sostituendo Grande Puffo con Quattrocchi, verrà riutilizzata nell'episodio "Il Puffo Nobel". Quando Justin torna da scuola dimostra tutto il suo affetto al nuovo "papà", ma incredibilmente viene accusato di aver rubato ancora e sbattuto in prigione dove ritrova Shedlock che gli illustra il suo ennesimo piano di fuga. Grande Puffo e gli altri arrivano tardi, ma leggono la lettera di Megeride intuendo il suo piano e si incamminano verso il suo maniero. Quando i Puffi salgono sulla slitta di Babbo Natale, Baby Puffo non indossa la tutina. In questa puntata Forzuto ha il tatuaggio su entrambe le braccia così come Vanitoso ha il fiore su ambo i lati del cappello. Curiosità: Questo è il primo episodio che introduce il personaggio di Naturone (Nat Smurf nell'originale), in questa stagione chiamato Naturalista nell'adattamento italiano. L'errore più evidente però è sul finale della storia quando la boccetta col filtro che scambia le personalità appare sul tavolo del laboratorio di Gargamella e non su quello di Grande Puffo. Non c'è tempo per aspettare il re e dopo aver ascoltato i timori dell'ingenuo Ludwig che riferisce al capo le dicerie sul fatto che la foresta sia incantata, Inventore suggerisce di portare via gli attrezzi, ma i Puffi non hanno la forza necessaria per farlo. Trama: Gargamella inventa un filtro esilarante che sparge nella foresta con la speranza di catturare qualche Puffo. Dopo la sepoltura, Puffetta non accetta la sua scomparsa e va via dicendo di non voler più amare nessuno. Per fortuna poco dopo il villaggio viene inondato ed anche gli ultimi focolai cessano. Inoltre mentre nella prima sequenza Tontolone è l'ultimo Puffo a scendere, in quella successiva è il secondo e Forzuto manca completamente. Grande Puffo rimette subito le cose a posto, ma si rende conto di essere troppo stanco per poter creare il filtro giusto e decide di riposarsi per tre giorni con la cura ipnotica del sonno, lasciando delle parole magiche scritte sulla sua porta, in modo che i suoi Puffi possano svegliarlo in caso di bisogno. In seguito è sempre Forzuto a sventare un tentativo di rapimento, ma Puffetta non gradisce le continue intromissioni, convinta di saper badare a sé stessa. Deve necessariamente trovarlo entro sera, prima che cambi la posizione dei pianeti, ma dopo aver esaminato molti esemplari si ricorda che anche Gargamella ha un gatto e decide di impossessarsene. Curiosità: Quando Grande Puffo appare seduto sulle spalle di Mordain al tavolo del re, ha la barba blu. Come nel fumetto originale, un deserto separa il regno da Pufflandia, ma negli episodi successivi non apparirà più. Inoltre entrambe le sigle dedicate a John e Solfami sono state abbinate anche alle puntate in cui sono presenti solo i Puffi. Ben presto gli insegna a lavarsi, a pescare e a studiare e gli cambia il nome da "pulce" (Dipper, ovvero mestolo nell'originale) in Justin. Per far colpo su di lei decide di scriverle una poesia, ma non essendo in grado di farlo si rivolge al Puffo Poeta chiedendogli di mantenere il segreto. Laconia invece riesce a spiegare di essere felice così com'è e Poeta decide di declamare i suoi versi sia nel linguaggio dei Puffi che in quello dei segni. Si preferisce invece indicare un più generico proverbio "Paese che vai, parola che trovi". Il destino sceglie il Puffo Pauroso che però, in preda al terrore, trova il coraggio di chiedere a Gentilone di sostituirlo. Puffetta e Forzuto si ricongiungono ai loro amici a cui presentano Johan e Solfami. Un leprecauno cammina attraverso la foresta portando con sé la sua pentola piena d'oro, mentre i Puffi decorano la grande quercia per la festa dell'arcobaleno, la prima a cui assisterà Baby Puffo. Johan decide di chiedere aiuto ai Puffi e poco dopo li incontra nella foresta, mentre il barone si reca da Cordelia per chiedere nuovamente la sua mano rivelandole che il suo amato è ormai diventato un cane e che potrà tornare normale solo se lei accetterà le nozze. Episodi Puffi uploaded a video 2 months ago 4:06 Classifica dei 35 migliori cartoni animati americani ed europei degli anni 90 in Italia - Duration: 4 minutes, 6 seconds. Grande Puffo decide di affidare al vento la sorte del berretto, ma anche in questo caso sono due Puffi, Pittore e Contadino, a ritrovarlo poco distante da Gargamella che si imprigiona nella sua stessa trappola per colpa di uno scoiattolo. Singolare è la liberazione finale dei cinque Puffi: Forzuto li solleva con una sbarra divelta dalla gabbia e lasciando i loro pantaloni incollati sul tavolo, li costringe a scappare nudi in una scena necessariamente veloce. Quando i Puffi escono fuori dal mantello di Johan, in una scena il tessuto è verde e non blu. 4 risposte. Gli altri Puffi, nascosti dietro a un cespuglio, vedono Gargamella prendere il sacco e credono che Quattrocchi si sia alleato con lui. Curiosità: Nella sua prima trasmissione originale americana del sabato mattina, questo episodio era intitolato "The Smurfs' Halloween Special", anche se tecnicamente si trattava di una puntata standard e quindi non trasmessa in prima serata come gli altri speciali. Burlone è entusiasta della notizia, ma gli viene impedito di seguirlo fino al labirinto. Decide allora di raccontare la sua storia per commuoverli. Trama: Il Puffo Debolino è privo di autostima e crede di non essere in grado di fare nulla perché non ha le forze. I Puffi in un primo momento festeggiano finché Grande Puffo spiega a tutti che si sente in dovere di trovare un antidoto, altrimenti sarebbe come comportarsi al suo stesso modo. La creatura però si risveglia troppo presto e Monulf gli ordina di arrostire tutti, ma dalla sua bocca esce solo un getto d'acqua assieme a Grande Puffo. La luna piena appare per tre notti di seguito. Di seguito la numerazione della messa in onda originale: Di seguito la cronologia corretta delle storie con l'approfondimento delle trame e le curiosità sugli episodi: Puffetta = Fiamma Izzo o Lory Nicosia a seconda degli episodi. L'esplosione che ne segue lascia intendere che anche lui non ha avuto forza di volontà. La forza di Puffo Meccanico riesce a manomettere gli attrezzi e a slegare cataste di legna inducendo gli umani a credere ai fantasmi. Sarà Grande Puffo a chiarire l'equivoco facendo ripiombare all'istante Pigrone in un sonno profondo. Ancora una volta scompaiono le quinte del teatro per lasciare spazio all'ambiente reale in cui si svolge la storia. Savina li vede e decide di aiutarli. Più tardi la ninfetta chiede perdono e saluta tutti, mentre Grande Puffo riappare con la barba bianca dicendo di aver capito che si è vecchi solo se si pensa di esserlo. Pochi sono gli errori dell'episodio dovuti al coloring: il collo di Puffetta appare bianco per pochi istanti quando incontra Johan e Solfami ed è addirittura giallo dopo che il fantasma racconta la sua storia. Sognatore chiede tempo per pensare, abbandona i panni da re e rimette in testa la sua feluca, quando gli appare una visione di Puffetta che gli infonde coraggio ricordandogli di quando ha pilotato la nave attraverso un mare tempestoso, o quando ha centrato il bersaglio ad occhi bendati sul pianeta dei Paffi o persino quando è volato via sull'aquilone di Inventore. Trama: Per Baby Puffo sta per arrivare il primo Natale e Grande Puffo gli spiega quali sono le tradizioni del villaggio. Il motivo è simile a quello del film Natale con Yogi prodotto nel 1980 da Hanna-Barbera, ma le scene sono state tagliate nell'adattamento italiano. Laconia e i Puffi fuggono via, ma Grande Puffo è dispiaciuto di non aver potuto regalare la voce all'amica. I Puffi fuggono e provano a trovare lo scettro prima del mago. Puffi la la la - Sigla + Link Episodi. Cercando una soluzione nel ricettario di bellezza di sua nonna Agrippina (bisnonna Dogatha nell'originale) scopre un emolliente per la pelle chiamato "olio di Puffo", che consiste nello strofinare un Puffo sul volto ogni mattina fino a fargli perdere il colore blu. Descrizione prodotto. Sembra però aver acquisito una memoria prodigiosa che gli permette di ricordare la formula. Il mago saccheggia il castello ma viene assalito dai soldati e dai Puffi che arrivano appena in tempo. È la quinta volta che si intravede dopo gli episodi "La luna blu", "Il pufftelefono", "L'ultimo cespuglio di puffragole" e "Lacrime di Puffo". Curiosità: Il Puffo che interpreta la composizione di Poeta viene identificato con Stonato nel riassunto della trama americana, ma in realtà sembra un nuovo personaggio poiché non suona la tromba ma canta in modo perfetto. Per questo motivo si sente inutile ed ammira Forzuto come un eroe. I Puffi vivono mille disavventure: vengono inghiottiti da una balena (a misura di Puffo), finiscono nella rete di un pescatore, vengono assaliti dai pirati e inseguiti dalle api. Al villaggio tutti i Puffi vengono rinchiusi nel granaio con l'ordine di rimanere in silenzio, ma Puffetta si accorge che manca Pigrone, che sta dormendo sotto un fungo. Il Puffo rilancia la palla indispettito, ma nessuno riesce a prenderla prima che finisca in un profondo burrone. Trama: I Puffi sono dei piccoli esseri viventi blu che vivono all'interno di una foresta segreta costellata di piccole case a forma di fungo. Nel laboratorio di Gargamella la pagina del libro con la formula è strappata e non resta che tornare al villaggio a consultare tutti i libri di magia. Quando Solfami si risveglia, non rendendosi conto che è tutto finito, alla vista di Ugolino gli lancia contro la seconda fiala del sonno ed addormenta tutti! Nella versione italiana la frase è stata corretta in "Quand'è che mi sono cresciuti i baffi?". Trama: Il Dottor Charlatan, imbonitore che cerca di vendere il suo finto "tonico miracoloso", a suo dire capace di guarire da ogni malanno, si imbatte nel Puffo Malatino. Più tardi l'uccellino con la medaglia arriva al villaggio mentre Gargamella nel suo laboratorio legge come attivarne il potere. La siccità aveva allontanato i sudditi e gli antenati di Aldebert, credendolo responsabile, avevano deciso che sarebbe rimasto nel castello finché le sorgenti non avessero ridato acqua. Al villaggio i Puffi ne diventano entusiasti, ma Golosone non riesce più a cucinare a causa delle continue richieste di porridge, tanto che esasperato nega a Quattrocchi un'ultima tazza. Trama: Inventore ha messo a punto una tuta da sub, mentre sul fondo dell'oceano una piccola sirena di nome Morena (Marina nell'originale) informa due cavallucci marini, Ajax ed Ercole, che suo padre re Acquarius ha trovato un altro tesoro. Johan e Solfami nel frattempo chiedono aiuto al mago Omnibus, che trovano intento a fare esperimenti assieme a Grande Puffo. Grande Puffo ordina di cercare Golosone che poco dopo viene salvato da Beatrice, ma quando la fatina gli richiede la pentola per poter sfamare dei poveri orfanelli, si accorge che è stata sostituita. Tra gli errori presenti nell'episodio Inventore appare per due volte nel laboratorio di Grande Puffo senza salopette, mentre a Debolino appare a distanza di poche sequenze una cintura nera con cui lega alla vita il barattolo che contiene la crema magica. Prima della partenza per la cerimonia, la principessa Savina si accorge che suo zio ha qualcosa che non va e chiede a Johan e Solfami di farle da scorta. I Puffi capiscono che è più importante occuparsi del presente senza lasciarsi condizionare dal futuro. Quattrocchi dice a tutti di abbandonare i lavori e di andare a fare il bagno nel fiume, ma la pioggia arriva poco dopo e penetrando nel laboratorio di Grande Puffo si mescola con le sue pozioni generando una valanga verde che spazza via i Puffi. Vengono catturati dai Moliani che li scambiano per draghi, e Forzuto si rende conto che hanno piccoli occhi nascosti sotto i capelli e quindi non riescono a vedere bene. Grande Puffo e Puffetta riescono a sfuggirle per miracolo e passano al contrattacco. Nel frattempo il mago inganna Puffetta inviandole una lettera in cui si spaccia per il principe "puffoso" da lei tanto desiderato, e dopo averle dato appuntamento alla Grande Quercia la cattura. Il quadro nella camera di Lady Marian viene ruotato irrealmente senza alcun punto di sostegno. Grande Puffo è costretto a controllare le boccette una ad una, ma riesce a creare in tempo la pozione giusta per salvare il villaggio dallo sciame affamato. Gli altri però mollano la presa e i quattro Puffi si allontanano trascinati dal vento fino ad arrivare nei pressi del maniero di Baldassarre che li vede e li colpisce con una freccia facendoli precipitare. Dopo avergli fatto strofinare sul naso il tappo della boccetta del suo elisir, lo convince di essere guarito e si offre di curare anche gli altri Puffi. Il suo aspetto diventa come quello di Vanitoso e Grande Puffo si offre di aiutarlo solo se anche lui lo aiuterà. Intanto Puffetta cerca di convincere Malatino che è tutto un inganno, ma lui è sempre convinto di essere guarito e per dimostraglielo le dice che è in grado di correre più veloce di Birba. Poco dopo il mago li consegna all'uomo incappucciato e riceve in cambio la pergamena con le istruzioni per distruggere il villaggio dei Puffi che apprendono la notizia mentre lo spiano attraverso la finestra. Grande Puffo gli risponde che gli altri preferiscono giocare invece di fare ginnastica, ma trova subito una soluzione. Inoltre Grande Puffo dice al mago che il ragazzo potrebbe diventare suo assistente, allontanandosi ancora una volta dalla trama dei fumetti originali, in cui ser Omnibus ha già un discepolo di nome Oliver. Curiosità: Mentre Agata balla col finto Arlecchino, prima che il carillon esploda si intravede dietro a Birba senza più sopra la statuetta danzante. Trama: La mamma di Gargamella annuncia al figlio che con l'aiuto di Madame Lavinia gli ha trovato moglie. Anche Savina e Madame Barbara danno il loro contributo mentre Johan attira Ugolino verso Solfami che è pronto a lanciargli addosso la fiala del sonno di Grande Puffo, ma sbaglia mira e cade vittima del suo stesso piano assieme all'amico. Il cuore tatuato di Forzuto appare rosa e non rosso quando sta per schiantarsi al suolo con Bianca. 0:37. edicola max puffi. Quando Pigrone si rende conto del motivo della festa, decide di vivere le sue ultime ore facendo tutto ciò che non ha mai "puffato" prima, come sfidare le rapide, scalare monti innevati o domare un toro feroce. La strega Rachele è un personaggio ricorrente dei fumetti originali dove esordisce nell'avventura "Le maître de Roucybeuf" del 1953, prima ancora di Solfami. Inoltre all'inizio della storia Tontolone non ha il codino mentre taglia l'albero, Inventore appare prima senza visiera e con le bretelle incrociate sulla schiena, poi con la visiera e le bretelle dritte e quando si volta non ha la matita sull'orecchio; la cintura e una ciocca di capelli della fata cambiano più volte colore; le piume delle ali di Bianca non sono nere; Inventore non ha le bretelle quando guarda Pauroso salire sul torrino da sentinella. Per farlo innamorare l'unico modo sarebbe trovare una donna dura di cuore come lui.

Fabio Concato Carlotta Concato, Universale Economica Feltrinelli 9,90, Segreteria Unifi Scienze Politiche, Vipera Ursinii Macrops, Che Cos'è La Libertà Per Me, Test Medicina 1997, Hotel President Ischia Animali Ammessi,