Il percorso misurerà complessivamente 198.7 chilometri, con partenza da Serravalle Scrivia, chilometro 0 a Novi Ligure e arrivo in Via XX Settembre nel centro di Genova. Sembrano gli ingredienti di una zuppa alla mensa degli anziani…. Forse era troppo alta la mia aspettativa riguardo al cibo che si è rivelato essere poi molto “ordinario”, nulla di speciale così come il locale in sé. Giro dei tre Passi. Inserisci il tuo indirizzo Email per rimanere aggiornato sulle nostre iniziative. Abbiamo fatto giro nel appennino reggiano in ricerca di buon ristorante, e la baita d Oro uno dei migliori nella quarta zona. ci incamminiamo su una comoda carrareccia verso il lago Calamone (140 mt.) Passati Langhirano entriamo nell’interno fino a Calenzano. I campi obbligatori sono contrassegnati *, Mi chiamo Luigi Bellei ed ho 42 anni. La Lunigiana ci si apre davanti luminosa e azzurra come il mare; siamo infatti sui versanti più assolati dell’Appennino, quelli che danno sul Mar Ligure e sulla Riviera della Versilia, ed iniziamo già a sentire il tepore e il profumo che proviene dal mare. Location accogliente con bellissima panoramica di montagna, personale gentilissimo e simpatica, professionale e attento a ogni dettaglio. Sono molte le caratteristiche a renderla così speciale, prima fra tutte la sua posizione. Domenica 28 Aprile, si svolgerà l’80° Giro dell’Appennino, valida come prova della Ciclismo Cup. Da qui si possono prende diverse deviazioni, a seconda degli interessi personali, che vanno dal paese di Vinca, da cui è possibile ammirare il panorama sulle Alpi Apuane e sulla storiche cave di Marmo di Carrara, oppure si può deviare verso Fosdinovo, che conserva un bellissimo Castello dei Malaspina. Per domande e informazioni scriveteci a turismoemiliaromagna@gmail.com o prendete appuntamento per un CaffèConTER. Ha battuto in volata, nella cornice di via XX Settembre nel centro di Genova, i due compagni di fuga Amaro Antunes e Fausto Masnata. Registrato con la mia Drift Ghost HD. Dopo tre giorni di viaggio e tanta bellezza negli occhi chiudiamo in grande questa escursione tra Pianura Padana e Mediterraneo con un tocco di genio: il Museo Ferrari di Maranello, ipotetico punto finale di un viaggio che in poco più di 400 chilometri ci ha portato ad apprezzare alcune delle zone più belle e incontaminate di tutto il Nord Italia. Costeggiamo il Parco delle Alpi Apuane e in meno di 50 chilometri siamo a Castelnuovo di Garfagnana, piccolo paese fortificato al confine con l’Emilia-Romagna, che un tempo fu l’estremo possedimento del Ducato Estense e che vide tra i suoi governatori anche il poeta ferrarese Ludovico Ariosto (1522-1525). Weekend in moto nell'Appennino Tosco Emiliano, dalle prime pendici verso la Liguria fino al Passo del Cerreto e poi giù nel cuore dell'Appennino Reggiano. La Val Tassaro è uno di quei posti che mi hanno convinto a creare MangiaPiegaAma. MangiaPiegaAma vi conduce alla scoperta dell'appennino reggiano val Tassaro itinerario moto gastronomico borghi rurali Rocca di Crovara Per quei luoghi ci sono solo transitata con il mio vecchio T3, che di certo non piega come le moto… di ritorno da quote più alte. Un itinerario in moto fra strade meno battute dell’Appennino parmense. Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 Rea Nr.311810 Periodico quotidiano Sassuolo2000.it Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Sono un libero professionista, mi guadagno la pagnotta nel campo delle amministrazioni immobiliari. Dopo i tanti chilometri percorsi in montagna è il caso di riposarsi, godendo delle calde acque, del buon cibo e delle escursioni che questa parte della Toscana riserva ai visitatori. Trova i migliori percorsi in Reggio nell'Emilia, Emilia-Romagna (Italia). 15819624. E si godono il successo di una corsa, come i corridori che la disputano, che non molla mai. Ricerca avanzata. Il nostro itinerario motociclistico verso il Mar Tirreno inizia a Reggio Emilia, città del tricolore e uno dei centri gastronomici dell’Emilia-Romagna. Il senso di pace è totale. Mi è piaciuto leggerti! Poi partenza nelle terre di Fausto Coppi, con il v Il progetto consiste nel fare un giro in Enduro Elettrico in due persone con una moto ciascuno (io sarà la guida) sull'appennino tosco-emiliano e adatto a tutti i livelli, ed in base alla preparazione del partecipante si potrà adattare il livello di difficoltà: tendo a precisare che è più un giro … Sposato con Elisa, ho una bellissima figlia di nome Giulia. Sono i classici luoghi frequentati più dagli stranieri che dagli Italioti…  Per il resto ero io, i miei pensieri, la moto e una natura incredibile. Sì, proprio una salamandra che pare prolifichi solo in questo luogo e lo rende dunque degno di interesse da parte degli enti preposti ai finanziamenti… Come se i resti dell’antica Rocca, la Chiesa e la rupe rocciosa su cui poggiano fossero di per sé indegni d’attenzione… anche questa è l’Italia!! 327-2295146 – mail: rupedisangiorgio@gmail.com, DOVE MANGIARE “Locanda del Rebecco” a Spigone di Vetto. Nulla da dire sul prezzo, effettivamente abbastanza economico in proporzione alle abbondanti porzioni che servono. Davide Papalini. Durata: 3-4 giorni L'itinerario era nei nostri piani d .. » EMILIA-ROMAGNA TOSCANA . La quattordicesima edizione dell’ iniziativa a ridosso della vendemmia prevede la vendita prodotti tipici, gnocco fritto, salumi, e appunto assaggi di vino nuovo con conseguente premiazione di un vino … Moltissimi i percorsi che possiamo prendere ogni volta che abbiamo voglia di sgranchire un po’ le ruote della nostra amata motocicletta. Si tratta di una zona di rara bellezza per quanto riguarda il paesaggio naturale, che si trova nelle singolari condizioni di essere sia in montagna sia esposta ai venti del mare. Un luogo straordinario proprio lì sotto al naso, dietro l’angolo, che merita di essere svelato, raccontato e vissuto. Scopri i posti più belli del mondo, scarica tracce GPS e segui i migliori percorsi su una mappa. Certo se le condizioni dell'asfalto fossero anche solo un decimo della bellezza dei luoghi attraversati, il tutto sarebbe davvero top. Basta veramente poco per confezionare un giro ricco di curve, panorami dai colori "full-hd" e primizie che solo la nostra bella Italia sa offrire. Quest’anno il Pontedecimo Ciclismo e il Giro dell’Appennino celebrano solo cifre tonde. La Rocca di Crovara, dove conosco Lorena, persona squisita che mi accoglie subito con un bel appena mi fermo nel parcheggio antistante il suo ostello. Siamo sulle strade provinciali dove solitamente vengono provati i nuovi modelli della Ferrari, dove curve e semi curve mettono alla prova le abilità dei piloti. L’Appennino Reggiano è costellato da una miriade di piccoli borghi, spesso caratterizzati dalla presenza di bellissime case a torre. Luoghi autentici che suscitano emozioni autentiche, profonde, ed evocano ricordi di nonni e delle loro storie di tempi che furono. E poi i piccoli borghi rurali come perle incastonate tra i colli, con le loro storie e le persone che li abitano. Mi sono fermato sul ciglio della piccola strada dopo aver percorso kilometri in assoluta solitudine; mi guardo attorno e vedo solo alberi, intere montagne ricoperte. L’unico rumore in lontananza è una sega elettrica di un boscaiolo intento a far legna per il prossimo inverno. Macchine incontrate 3. Festa della castagna domani a Borzano di Canossa. Gran bel giro ad anello nel cuore dell’Appennino Tosco-Emiliano, in un susseguirsi di passi, selle, crinali, cime e laghi, toccando i territori della Lunigiana, Garfagnana e Alto Reggiano.Il giro proposto è diviso in 2 tappe, ma chi ha voglia e gambe può farlo in un solo giorno. Imboccata la Statale 63 consigliamo giusto una piccola deviazione in direzione di Carpineti e dell’omonimo Castello, per poi puntare definitivamente verso Castelnovo né Monti e l’altopiano della Pietra di Bismantova la cui formasi dice abbia ispirato il Poeta Dante per la descrizione del Monte del Purgatorio e che oggi invece è un rinomato centro di arrampicata e escursionismo. Emilia Romagna: una terra a misura di moto, Dalla Romagna alla Toscana in moto: il passo del Muraglione, In moto da Rimini a Urbino: sulle orme di Piero della Francesca, Moto, Arte e Natura nell’area del Delta del Po, Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. I numerosi insetti presenti nelle teche sono il frutto del lavoro di un signore appassionato che di notte si apposta nei prati e utilizza lampade apposite; inoltre Lorena mi dice che hanno organizzato delle camminate alla scoperta di erbe aromatiche con cui poi fanno ottimi erbazzoni… ho già l’acquolina! Prima di pranzo imbocchiamo la Via Emilia in direzione Parma e, all’altezza di Sant’Ilario d’Enza, giriamo a destra sulla SP12 in direzione San Polo d’Enza. Pochi chilometri in terra di Toscana e arriviamo a Verrucola, affascinante borgo medievale che conserva la sua Fortezza quasi intatta. Turismo Emilia Romagna è il blog di APT Servizi Emilia-Romagna. All’interno delle singole abitazioni, nella penombra di un raggio di luce che si fa strada tra le fessure di un tetto crollato, quel che resta di una vita passata. Spigone, piccolo borgo che sembra abbandonato dagli anni 40. )… segue >>. Basta avere gli occhi giusti per leggerla! La Salita della Bocchetta è tornata. In certi punti vedi solo la strada e null’altro perché tutt’intorno la natura ti sovrasta. DOVE DORMIRE Ostello “La Rupe di San Giorgio” Via per Crovara, 2 – Crovara di Vetto d’Enza Cell. Emilia Romagna in Moto – Ph. Emiliano D.O.C., sono nato a Modena e cresciuto a Sassuolo, in una terra ricca di tradizione motoristica e culinaria. Da Reggio Emilia al Mar Tirreno e ritorno, ovvero un viaggio su quel crinale climatico che divide il continente europeo con il Mediterraneo. L’istinto mi urlava di fermarmi lì a mangiare; già solo le sedie in finta pelle appena fuori l’ingresso mi facevano impazzire e il sorriso della titolare con grembiule d’ordinanza da massaia mi aveva ammaliato. Camminare tra i suoi vicoli è come fare un viaggio nel tempo, in un recente passato dove la vita era scandita dalle stagioni e le persone probabilmente si conoscevano tutte. Da qui ridiscenderemo nelle antiche terre dei Malaspina che si affacciano sul Mar Tirreno, attraverseremo quindi la Garfagnana e infine rientreremo in Emilia Romagna all’altezza della Provincia di Modena. APPENNINO REGGIANO IN GIRO SUL VENTASSO CON IL CAI VALPOLICELLA Dal parcheggio della stazione sciistica del Monte Ventasso (1300 mt.) Giro in moto nell'appennino, gopro hero4 session, BMW R1200 GS Proseguendo nella navigazione o cliccando su OK, si acconsente al loro utilizzo. Interrompere una bella serie di curve per imboccare un piccolo bivio con quelle indicazioni di posti con nomi ridicoli… impossibile!! Tutto sapeva di posto “genuino”, proprio come piace a me. Ancora 15 chilometri e siamo a Pievepelago, località dell’Appennino modenese rinomata per le escursioni, l’arrampicata e e la relativa vicinanza agli impianti sciistici dell’Abetone e del Monte Cimone. Questo ristorante mi era stato ampiamente consigliato per i suoi buoni piatti e per i prezzi modici. Poco prima di raggiungere il Passo del Cerreto, una piccola deviazione ci invita a visitare Cerreto Alpi, un piccolo borgo che ha mantenuti intatti e ritmi e le tradizioni di una volta e in cui ci possiamo rilassare per una piccola sosta prima di scendere in Toscana. Siamo sulle colline reggiane, rinomate per il buon cibo e per i castelli matildci che qui e lì adronano le cime delle colline. Guida sulla Moto. Preferisco molto di più la piccola locanda con bar annesso, tipo quella che si vede a Pineto. Mano mano che mettiamo strada sotto le nostre ruote le cime delle montagne lasciano spazio alle verdi e colorate colline modenesi. Sono luoghi che nascondono una natura primordiale e borghi autentici, una cresta montuosa tagliata da strade e percorsi antichi. Partendo dal centro di Reggio Emilia, ci dirigeremo quindi verso i passi appenninici che dividono l’Emilia-Romagna dalla Lunigiana toscana. 10.329,12 i.v. Una meta immancabile per un viaggio/gita in moto in Italia è l’appennino tosco-emiliano, coi suoi passi più famosi ma anche quelli meno battuti. Concludiamo la giornata seguendo le indicazioni per l’Eremo posto sotto il massiccio e da cui i più sportivi potranno proseguire lungo il sentiero segnato che conduce in cima alla Pietra. Oggi parlerò di una piccola valle straordinaria. Lunghezza: Circa 425 Km Prendiamo la SS446d che ci promette curve e panorami fino in città, con l’aggiunta qualche scorcio sull’imponente Pizzo d’Uccello, la cui parete Nord ricorda le più famose pareti dolomitiche. Unico incontro (oltre a Lorena) a Pineto, con un gruppo di cinque ciclisti olandesi che avevano bisogno di indicazioni stradali. L’ Appennino reggiano celebra ‘il marone’ con feste e sagre che attirano buongustai da tutto il Nord Italia. CASTELLARANO (Reggio Emilia) – Un motociclista 24enne di Roteglia, Gianni Giberti, è morto ieri pomeriggio in un incidente a Pavullo sull’Appennino modenese. Poche chiacchere e il ghiaccio si rompe. Pineto e le sue case in sasso, la via principale in ciottolato e le indicazioni stradali per il Bronx e Manhattan!! Scalucchia, Legoreccio, Pineto, Spigone… ma cosa sono!!?? Registrati / Login. Nel terzo giorno di viaggio ci aspetta la risalita verso le Alpi Apuane, ma non prima di aver fatto qualche sosta nella splendida regione della Garfagana. In Moto sui passi dell’Appennino: da Reggio Emilia al mare e ritorno. Ti ringrazio! Infine la solitudine, nel senso positivo del termine. Giberti stava facendo un giro in moto con alcuni amici quando, verso le 17, lungo la Giardini, prima di Pavullo, è caduto. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Il mezzo è solo….il mezzo. Un itinerario variegato, attraverso le terre che sono divenute rinomate nel mondo per la loro storia, la grande gastronomia e per le particolari lavorazioni e produzioni che nei secoli le hanno caratterizzate.