-      Prevenzione e sensibilizzazione sulle sostanze d’abuso, in particolare prevenzione   dell'alcolismo, tabagismo, -      Riflessione su una corretta alimentazione e prevenzione dei disturbi alimentari (classi dell ITC), -      Riflessione su una corretta alimentazione e prevenzione dei disturbi alimentari (classi del Liceo), -      Conoscenza e partecipazione al mondo del volontariato locale Progetto X Men, -      Corso di rianimazione cardio-polmonare (BLS), -      Conoscenza e partecipazione al mondo del volontariato nella protezione civile Progetto X Men, -      La donazione delle cellule staminali del midollo osseo, -      Conoscenza e partecipazione al Servizio Civile Volontario Progetto X Men, -      Sensibilizzazione alla lotta ai tumori: progetto melanoma (ANT), Organigramma degli addetti alla realizzazione del progetto. Un obiettivo è una rappresentazione mentale di un risultato specifico e misurabile che vuoi raggiungere attraverso l'impegno.Rouillard, L. (2009). I docenti potranno esprimere il proprio giudizio basandosi su: -      Accertamenti sui contenuti proposti, -      Osservazioni in merito all'interesse e alla partecipazione degli studenti. Documenti Normativa specifica Temi Igiene della persona (semplici regole di igiene personale) Interventi Regole di una corretta alimentazione Attività pratiche Conversazioni, giochi cantati, filastrocche. cookie policy. Obiettivi minimi a conclusione del secondo quadrimestre. )��z"[_�@Z4+�ܮI����}�����;0\��#��̤��g'���Ϋ�s4K��l;��Z^h;1k92�Y������W�����A����{��5��ꈰ*@������2�iʲ�~�DTpK��w%3���o�u"d�DE:\B�i�L�Ȋ�4��7D^��8h�w����C�����z~"g�ł�x�7?ϋ�'���ϋK���������W�S_��,ӬO�|��G?�����K`n�.W�~DE�in�g ���r�3��J��R=�Y���2G�lM��A��B�Y``Ԧ'(29ɬ3��fn*�x��ӑ���&������ � ��%��������ׯd�_$e�VUE�L�ɋ�ɦy���?$�ׯ��ҩ��l@MV��� v�z������#q����e���r�n�B�|v��Yt���X�""� E�#�Q��&�&�D�����W�Ң9�2L��@��i T�;V��[��#Ebtb��`,zČ ៤�B�Th7���$7�*kv�w��Ѧ�n�g2�77�_Pflk�;ɑ��f�t�L}.�L�N��-kҿ00���@�>���ohVg�ϵ��OpA�U��#1h,�C�N9�f�.A��I��:�‾�L�(�kl�SY�l\�L+�D$��T����J��S̜=�g�䨂amS�r�/)��e�M�L=�:�B�Ϲx�Y?X�������V����[�0���l����JJ�m�VVt�� Q)��0h��[���T�s�̌OOaR%:�ѷ��\�v6j���b9�e)�6&�'e�3��k�eM����3���Ŭ ��z(�]�Ϡ�c�mD39r�#�a#���* �Y9�bU�1O�s��}�����E�ծ&�+o���\s[���y.�޻�8�6;N���Oy��AK��4�z��/��_A�ll� �e��A{U�h���v��L���p�1�A�T�P�a����>]�����b��ݥ3/B ��O.��jJ�j��bz�8?1�������~�e�z�p��$_��� O��iV�fn�l�$�U�Yc���X���}�z�&in�c��A�ml����|:,�̯�dZo�S$�;Q��h��h���ڂ�Q��C�S�sZu1{�ʰ]XT�/w�Դ���I5�]�Ҋ7K�L�GԚ����5T.>��s�%�Z$On��������-�.��sVZ"�+�5]�:�� ��Y�|!�T��7؊5��;��7뤡�����,��#6��Pc�5�p~�y,�J�(��\?�|�`e�nhf�`lP�����҈l�"�R�����.��>���Տ|Hڹ�U�+ֻ�K��/e����8m��zs�k�?s=��bW9BPP(�q4���"�o�cO>Nu��t([�I�y�G��[:u�v�ON���{>�����,�~Пb�=��N�iɏ IGIENE PERSONALE norme e comportamenti da applicare alle diverse situazioni della vita quotidiana ( a casa, al lavoro, ecc…..) per mantenere e preservare la nostra e l’altrui salute Flacco Levino Particolare importanza hanno le norme comportamentali relative alla pulizia personale, al vestiario, all’alimentazione, all’attività fisica,…. <>/ProcSet[/PDF/Text/ImageB/ImageC/ImageI] >>/MediaBox[ 0 0 595.32 841.92] /Contents 4 0 R/Group<>/Tabs/S/StructParents 0>> PARADISI”, Stare meglio con se stessi, stare meglio con gli altri, Proponenti progetto: Prof.ssa Nicoletta Gualdi, Prof. ssa Manuela Sarto. -      la definizione del proprio progetto di vita personale. p}(�3�c)԰!25B�s�.y���K��}������Я�J�2��/*у���ΟR�odA��d�$n-�`Q6+g\8��3�����i$�͒��A�)E�h�ϙ�z ���B6���Yp�k���>t�aqXvZӌ�e�0��W�x����ފ�Ty�tu�ք�Nv�(Sv��Ɵh��2� �у?��F�d���Bel�R>��<1b��L�pB��$(�#]��4�,���n��y?,sǼO\�H0"A�[��������#1�Zt���I˞���[������x���݆]�5���N�Չ2�K�7�|�C�+���#eo���AK�����p���A�i^ڮ*���{��AK�� ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE “A. ˲�Ej�t����M,��6Dk��%�7�������X�>7{β*���>�v��h�ˮ�\]�����X�VD:D�(�L�-A$.L�'��}O���*a� 4 0 obj Copyright 2014 | Engineered and powered by Gruppo Spaggiari Parma S.p.A. | Divisione Publishing & New Social Media, Via della Resistenza, 700 41058 Vignola (MO) • Tel.059-774050 (centralino), PTOF - Piano Triennale dell'Offerta Formativa, Piano per la didattica digitale integrata, Programmazione iniziale dei Consigli di Classe, Modulistica per la mobilità all’estero degli studenti, Piano annuale delle attività del personale A.T.A, Codice disciplinare dei dipendenti pubblici, l'utilizzo di professionalità specifiche (psicologi, medici, ad es. ]B��8���m�!�-0`18N�!˜���p�;�R�\���/i}k�/[zq�!��9�ODQo����;m��#FNkP���ʆ�����rҧ�»��`�R�ܯ6z���ĞT|���s�zùu�䒧�&�f�-IM=)�"5��q����~a���y����z�mZ��O��-�,d� &��e+ 1 CURRICOLO DI CITTADINANZA E COSTITUZIONE (con UDA) Uno dei principali obiettivi dell’attuale Quadro strategico per la cooperazione europea nel settore dell‘istruzione e della formazione, fino al 2020, è la promozione di equità, coesione sociale e cittadinanza attiva attraverso l’istruzione scolastica. Al termine di ogni azione, saranno effettuate rilevazioni e verifiche circa: -      accertamento sulla efficace trasmissione dei contenuti proposti, -      osservazione sull’interesse e sulla partecipazione degli studenti. L’Igiene Personale . ... Il personale di assistenza deve usare ogni precauzione e metter in atto tutte le misure per la salvaguardia della trasmissione di malattie … Cura l’igiene personale comprendendone l’importanza per la propria salute, per quella degli altri e per i rapporti sociali Dà valore alle cose proprie, le utilizza con riguardo, le condivide e di alcune ne prevede il riuso Rispetta le cose che appartengono agli altri Individuare le azioni per la cura dell’igiene personale Docenti curricolari (Religione, italiano, scienze), Tutti gli alunni delle classi del Liceo del terzo anno, Tutti gli alunni delle classi del quarto anno, -      Riconoscere la cultura del dono come elemento di sostegno del legame sociale, -      Potenziare la solidarietà come valore portante della società civile, -     Sensibilizzare a comportamenti di vita sani e rispettosi del proprio corpo, -      Aspetti medici della donazione da vivo e da cadavere, 1 ora di intervento con esperti esterni - incontri a tema, Supporto di base alle funzioni vitali (BLS), -      Diffondere tra studenti e docenti la cultura delle manovre salva vita BLS, -      Importanza dell’intervento immediato: cosa fare e cosa non fare. IGIENE DELLA BOCCA Obiettivi: favorire il benessere e l’igiene, nonché la terapia di malattie del cavo orale e delle labbra. endobj 059/774050-059/772860 - FAX 059/766544 - Email: segreteria@iisparadisi.istruzioneer.it, Link a risorsa esternaDisclaimer trattamento dati personali. Molte persone adulte ignorano ancora oggi le … Docenti curricolari (Ed. L’attività svolta è supportata dai docenti curricolari (circa 4 ore), Docenti curricolari (Scienze, storia, religione ), Conoscenza e partecipazione al mondo del volontariato locale, Tutti gli alunni delle classi del terzo anno, -      Offrire e proporre occasioni di periodi di stage presso odv ed enti del territorio come da convenzione stipulata dall’Istituto, -      Potenziare la cultura della partecipazione e del confronto, -      Aumentare l’apertura verso la realtà attuale. Contribuire alla formazione della persona e alla costruzione di un’immagine positiva di sé, migliorando: -      l’attenzione  alla propria salute come primo atto del “ volersi bene”. Salute è anche avere cura della propria persona e della propria igiene personale. <> x��\Yo�H~�����c�}�X�#-�8���;�L�xx$�,�a~���M�l�-�="�TU��u�G%o>%o߾�p��H������<9�y���{��Vyr���+�d���T$E��F&7�~�%�����W���2y�e&��E�i�.NO<7%]k��Y����ͱ�<=����(n׺<=��Z�����D�Pթ0�8Yv��O���|��8��� Dal punto di vista operativo: - i bambini partecipano attivamente alla routine e alle pratiche igieniche correlate /�Or �R���;~��X�zGo�����S�XӁ==��w��K풒&YZS)��@U�7=��B4��PUZ�\�}����f�X� F˶`�68!�lς�Ž���L��t֧�C���e��f���ݎ�tt�c*��Z�*��p˒��q\j1~p�'sX�V��Epe�P�=o��ڪR��d�� {�}Z�!9\���~��Xoք�AdR8n��g�J��셅��[#Jy��Lw�#ݛ�&�Jc��Sx ��r���̦��� �܇^3Z-Np�>ֹ3�Z�����¡w���m�q��00�#G�A�| POLITICA ED OBIETTIVI DELLA SICUREZZA DEI LAVORATORI. Acquisire le prime informazioni sulla riproduzione e sulla sessualità. -      Conoscenza dei principali disturbi patologici e loro possibile terapia, -      Accettazione di sé e del proprio corpo, -      Analisi dei condizionamenti imposti dai modelli estetici somministrati dai mass-media, -     Eventuali riflessioni sulle caratteristiche culturali che rendono anoressia e bulimia una malattia tipica del mondo cd “occidentale”, Incontro-dialogo con esperti (per un totale di 2 ore per singola classe). %���� Il progetto è rivolto all'intero quinquennio degl'indirizzi di studio presenti nell'IIS "A. Paradisi", comprendendo sia il target dell'ITC, sia quello del Liceo, classico, scientifico e linguistico.. Esso si articola in SOTTO – PROGETTI con destinatari specifici (per singolo anno di corso). Obiettivi del progetto: Conoscere le abitudini igienico/sanitario dei bambini; Sensibilizzare l’utenza sull’importanza del prendersi cura del proprio corpo; Educare ad una corretta e quotidiana igiene personale; Conosce e applica comportamenti idonei e corretti riguardo all’ambiente, al riciclo dei materiali, all’igiene personale e alla scelta alimentare. -      gradimento del progetto e delle modalità di svolgimento attraverso la discussione in piccoli gruppi o attraverso la compilazione di questionari. Prevenire l’abitudine dell’alcool favorendo nei ragazzi la consapevolezza: -      dei rischi connessi dell’alcolismo e del tabagismo, -      del rapporto di dipendenza che si instaura facendo uso di sostanze in grado d’indurre abusi e dipendenze, -     delle componenti motivazionali, di pressioni sociali, di orientamenti culturali e del consumo, che determinano la scelta di fumare o di bere, -      Pressioni e condizionamenti sociali, -      Riconoscere mode, bisogni indotti e bisogni reali riferiti a sé e ad altre persone, -     Portare esempi di comportamenti attivi che diano testimonianza di libera scelta. Le aree di lavoro, la sala ristorante, la brigata di sala, la divisa, la nostra professione, norme di comportamento. Lavare le mani dopo i servizi igienici, prima e dopo i pasti. incentivare la consapevolezza dell'importanza del rapporto cibo-salute così da sviluppare una coscienza alimentare personale e collettiva; favorire l'adozione di sani comportamenti alimentari; promuovere la conoscenza del sistema agro-alimentare • Informazione sulle caratteristiche del servizio e dei suoi obiettivi (personale sanitario e management) • Attività di customer satisfaction • Informazione ai visitatori sulle pratiche di igiene in ospedale OBIETTIVI MINIMI Distinguere la differenza tra neonati, adulti e vecchi. È evidente che interventi educativi, pur se incisivi, ma necessariamente resi in tempi ed esperienze concentrati, quali quelli in oggetto e molti altri svolti dalle istituzioni scolastiche, sono difficilmente misurabili con immediatezza nei loro esiti. Conoscere e descrivere il funzionamento del corpo. -      Il corpo come mezzo di comunicazione e coinvolgimento, -      Aspetti psicologici dello sviluppo sessuale, -      I problemi dell’adolescenza e il bisogno di affettività, -      Motivi che spingono l’adolescente a comportamenti rischiosi, -      Esempi di comportamenti attivi che diano testimonianza di libera scelta, -      Anatomia e fisiologia della riproduzione, -      Aspetti psicologici del rapporto di coppia, -      Epidemiologia dell’HIV e di altri patogeni a trasmissione sessuale ed ematica, -     Esempi di comportamenti attivi che diano testimonianza di libera scelta, Incontro-dialogo con esperti (per un totale di 1 ore per classe) preceduta da un intervento di 2 ore in ciascuna classe da parte di peer educator. L'igiene personale è, dal punto di vista delle insegnanti, un’attività educativa ritualizzata, progettata in modo da soddisfare tutte le esigenze di ciascun bambino (quelle fisiologiche certo, ma non in modo esclusivo). Personale formato e informato sui rischi e l'uso di attrezzature innovative; Direzione impeccabile della forza lavoro; Tecniche avanzate applicate ai prodotti e alle attrezzature utilizzate per soddisfare le esigenze dei clienti; Requisito fondamentale della nostra azienda è il "controllo del rispetto degli obiettivi … Eppure anche nelle popolazioni più civili una buona percentuale di persone non pratica un’igiene sufficiente e costante. -      Conoscenza delle organizzazioni di volontariato locale e dei servizi degli enti del territorio aperti ai servizi volontari. Alla scuola primaria i bambini non vengono accompagnati in bagno dagli insegnanti e dovranno occuparsi da soli della loro igiene personale.Pulirsi, lavarsi le mani, evitare di bagnarsi, sistemare i vestiti sono passaggi necessari da imparare prima del ritorno a scuola.. Spesso questo traguardo verso l’autonomia non si rivela così facile come sembra: serve molta pazienza e comprensione. Ciò seguendo la pratica, applicata con notevoli risultati negli ultimi due AA.SS., di intrecciare e consolidare rapporti stabili di collaborazione con associazioni di volontariato e/o professionisti divulgatori/educatori volontari che siano in grado di offrire programmi, docenze, materiali didattici altamente qualificati ma senza oneri per l’Istituto (in quanto già assorbiti dalle proprie fonti di finanziamento o incentivo pubblico o compensati dai proprio obiettivi di esercizio), a tutto vantaggio dell’adeguamento alla crescente limitazione di risorse disponibili nell’autonomia di bilancio d’Istituto. A) Star bene con se stessi. Il nostro istituto seguita a contraddistinguersi per l’attenzione data agli interventi per il sostegno e il potenziamento del successo scolastico, che sono attuati secondo due filoni fondamentali: -        l’attivazione di percorsi di sostegno all’apprendimento scolastico. OBIETTIVI GENERALI DEL PERCORSO FORMATIVO loro ambiente naturale, sociale, compiere scelte autonome, disponibili al rispetto ... • Sa di avere una storia personale e familiare, conosce le tradizioni della famiglia, della comunità e le mette a ... di igiene e di sana alimentazione. È consapevole dell’importanza dell’igiene personale quotidiana, sa come riciclare materiali di uso comune, si impegna nel perseguire una corretta alimentazione. �s֧`f� �]^I)����V�����a�7�䌔!iy�햷[2������5�r�ck������d�[��H�����ow�:F��ݟS,����z�kB�HE�1�'-�C�����h�t���6���A��tq��$dٻ30;���Ayn�)�Yz~������æ��7T������N����)W��y���ͱ�]D���z���L�䳅��ob�J��� �h�D������+?І��U�xˆ�v9ׂ�r(�o��̻݂�n�kq�m"=H~!���f��,|.z��qϽ4��d�*s�h���[g�ݫ4+�baζ�O���Jv��Ў��_�u^ La strategia aziendale che la Bianco Igiene Ambientale S.r.l. Il personale sanitario e non che ruota attorno all’anziano dovrebbe essere sensibilizzato e formato per poter ... Igiene: comprende anche gli annessi cutanei (peli, unghie, capelli cuoio capelluto), ... obiettivi terapeutici, per conservare e migliorare la mobilità e lo stato di attività della persona; igiene personale e per la propria sicurezza nei diversi ambienti di AMBIENTE E SALUTE Obiettivi di apprendimento Conoscenze/abilità Traguardi per lo sviluppo delle competenze Contenuti Scuola dell’Infanzia-Distinguere i suoni naturali dai rumori che provocano inquinamento acustico ; Carenza di autocura riguardo all'aspetto esteriore. -     campo formativo residenziale fine settimanale (sabato pomeriggio-domenica) per i soli studenti aderenti, Esperti esterni: referente CeSe.Vo.MO e volontari membri della Protezione Civile. Obiettivi OBIETTIVI FORMATIVI Comprendere l’importanza dell’alimentazione per la crescita, la salute e la vita; Comprendere il legame esistente fra il comportamento personale, ambiente e salute come benes-sere fisico-pschico-sociale; OBIETTIVI EDUCATIVI E DIDATTICI: Saper … Definire gli obiettivi del personale in maniera accurata e condivisa è fondamentale per lo sviluppo di una azienda. Interventi che siano colti efficacemente nei loro riverberi a livello famigliare e personale, si sviluppano notoriamente con grande efficacia, ma raramente questo aspetto è controllabile. ��Y2�QG�i���WU�tR��n�볹�-�'jvyW7��y� ~\�c 7R���U6��i~R�>óˏ��|��ɏn�R̮mw��h:a�w��9�����v��)U�C5¡69*W��I��Έ��r�V %U����,���X��G};7�[xv�wOp����������xs�7�����O��A�v�;��|u���ǹȸ��6/�6��y� ��Z��T}'���ȴL Viste le poco incoraggianti esperienze in merito, scaturite dai primi tentativi svolti, sarà necessario predisporre in futuro progetti specifici, con mezzi economici e risorse dedicate, per tentare una strategia di grande ed efficace impatto. Igiene e sicurezza nell’ambiente di lavoro. Si analizzeranno così le abitudini alimentari dei ragazzi e si proporranno le corrette alternative. Curare l’igiene personale. Fare in casa prodotti naturali per l'igiene personale Laboratorio Teorico Pratico per autoprodurre dentifrici, creme, deodoranti e prodotti per l'igiene personale migliorando il mondo e prendendoci cura di noi Durata 3 incontri di cca 2 ore l'uno. QNQ2) Principi di legislazione specifica di settore. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati usano cookie tecnici proprietari e analitici che migliorano la navigazione e il funzionamento del sito. Potenziare momenti di protagonismo degli studenti fornendo occasioni di : -      incontro con le strutture pubbliche, private e del volontariato; -      approfondimento disciplinare e coinvolgimento emotivo nei contenuti di maggior sensibilità ed attualità; -      riflessione critica sull'interazione coi prodotti di consumo, in particolare in ambito alimentare e farmacologico; -      collegamento trasversale, a scuola, con le discipline tradizionali; -      scelta di metodologie di lavoro non convenzionali anche nel lavoro curricolare. -                a progettare e costruire, con l’apporto di interlocutori esperti che il giovane incontra in ambito scolastico, percorsi significativi, esperienze che favoriscano lo sviluppo globale della personalità degli individui e che li supportino nel costituire attivamente le proprie migliori condizioni di vita. 1 0 obj ?�'IGP�'(9"(�˴� specialisti della nutrizione, della medicina dello sport ed altri ). Sarà cura della F.S. Promuovere un’igiene corretta personale e sociale presso la Scuola; Sensibilizzare sull'importanza della condivisione delle regole di igiene personale e di sanificazione degli ambienti per la prevenzione della diffusione di patologie infettive; Avvicinare i più giovani a comportamenti responsabili e consapevoli da mantenere per tutta la vita. -      Raggiungimento degli obiettivi valutabili precedentemente fissati. Destinatari: Tutti gli studenti dell’Istituto, Articolazione del progetto e tempi di attuazione. L’intervento programmato si basa sulla metodologia della RICERCA – AZIONE che si basa sul coinvolgimento dei destinatari del progetto al fine di eliminare i fattori di rischio. I contenuti del progetto si configurano quale linea di continuità con le attività svolte gli anni precedenti e mirano alla maggiore implementazione ed integrazione possibile delle aree di miglioramento e dei suggerimenti desunti dalle azioni di valutazione e rianalisi a fini correttivi svolte a consuntivo dei progetti svolti negli anni precedenti e recepite nei relativi documenti di rapporto finale.