Il gioco del mese

coordinamento

Per sempre insieme, amen

per sempre insieme amenPER SEMPRE INSIEME, AMEN

Guus Kuijer ha vinto quest’anno il Premio Astrid Lindgren, uno dei maggiori riconoscimenti internazionali per i libri per ragazzi. Un libro che cammina con gli occhi di un ragazzino, una ragazzina in questo caso, Polleke, abbastanza grande per raccontarsi la verità del mondo che le gravita attorno, non ancora così grande da far parte di quel mondo a volte ridicolo, irresponsabile, noioso che le gravita attorno. Eppure da quel mondo riesce a raccogliere il meglio, il modo di pregare personale e sorridente dei nonni, pur non essendo religiosa, il potere della parola, gli occhi Mimun e il sentire come perfettamente giusta quella mano nella sua, la risata di sua madre… perché Polleke ha il cuore di poeta.

Polleke vive con la madre, il padre ha una nuova famiglia, il mondo descritto intorno è quello di famiglie basate molto di più sui legami di affetto che sulla consanguineità, dove la sicurezza sono famiglie allargate, nuovi compagni o nonni fuori città che divengono un rifugio, come accade a lei. Polleke, figlia di un uomo che va e viene, dalla vita dettata da una grossa incapacità di essere felice e dal cercare la felicità in cose effimere, dalla droga ai soldi facili, che si dice poeta senza aver mai scritto ma senza aver soprattutto mai guardato il mondo con quella profondità, Polleke sarà così poeta, così forte, così sincera da essere al contempo mano e barriera per questo sfilare di adulti spesso in difficoltà. Tende la mano Polleke, quando il padre ha bisogno, quando i nonni sono lontani, quando il mondo non la sembra volere. Alza la barriera Polleke, quando il bisogno diventa cieco egoismo, quando la poesia viene soffocata, quando intorno non pensano ai suoi sentimenti. Polleke è il personaggio nella sua scrittura che Kujier ama maggiormente, al punto che i suoi libri sono una sorta di serie, che con gli occhi di questa ragazzina fotografa il mondo. Libri scorrevoli, agili anche agli occhi di un lettore non forte, con un ritmo speciale tipico di Kuijer, si pensi che i libri di Madelief (in Italia pubblicato come Graffi sul tavolo per Salani) sono stati scelti in Svezia per trarne un telefilm per ragazzi. Libri belli da essere letti ad alta voce perché racchiudono spesso in poche righe dei momenti di intensa emozione, suggellati da intervalli di brevi poesie. Ecco, da leggere come una poesia, in un luogo segreto, sottovoce in metropolitana, in un prato, sotto un albero, con voce leggera per uno o ad alta voce per molti.

TESTI e ILLUSTRAZIONI: Guus Kuijer

EDITORE: Feltrinelli

PREZZO: € 12,00

 

Librieformiche.it in questo sito usa i cookies per ottimizzare e facilitare la navigazione e per consentire l'uso del nostro shopping on line. Per conoscere i cookies usati da questo sito, vi invitiamo a leggere la privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.